PGI una nuova opportunità UNA RIVOLUZIONE FISCALE


La proposta, per la sua complessità, non va letta come una soluzione magica ma l’inizio di un pensiero che ognuno di voi può condividere e migliorare.


PGI sono “titoli finanziari d’investimento” che portano al possessore un “benefit fiscale”. Il funzionamento è a doppio pilastro, il primo di avvicinamento e pertanto senza beneficio, il secondo di godimento.

PGI non prevede la restituzione del capitale versato. 

Beneficiari persone giuridiche e fisiche residenti.

Emittente lo Stato.

Obbiettivo per l’emittente è promuovere e attrarre investimento, anche esteri, offrendo una riduzione fiscale a medio-lungo termine trasparente, democratica, equa, senza distorsioni e opacità. 

Per il beneficiario l’obbiettivo è pianificare una migliore fiscalità nel medio-lungo periodo.

PGI per come è articolato non da certezza di risultato, non è una tassazione agevolata di Stato.


Durata titolo 10/15/20 anni.

PGI sono cedibili a terzi e potranno anche essere quotati.

Taglio di ogni PGI 10.000, la valuta sarà quella dello Stato emittente.


1° fase, ogni PGI produce al possessore, sulle proprie imposte annue, fino ad esaurimento del valore del PGI acquistato, un benefit fiscale del 50%, l’ultimo anno di calcolo di tale benefit è chiamato T0. Questa 1° fase è da considerarsi di avvicinamento e non porta benefici economici per il sottoscrittore ma unicamente corrisponde, se obbiettivo raggiunto, al recupero del capitale investito. La 2° fase è quella che porterà il reale beneficio e durerà per gli anni rimanenti il PGI.            

                                        

2° fase, esaurita la prima fase, dall’anno successivo e fino alla scadenza del PGI verrà concesso al beneficiario sulle proprie imposte annue da pagare eccedenti l’importo regolarmente dovuto per effetto del calcolo T0 maggiorato di un 5%, un benefit fiscale del 60%. L’importo del benefit fiscali complessivo di questa 2° fase non potrà però eccedere il triplo del valore del PGI acquistato.

Il nuovo periodo T0+5% sarà chiamato T1. Per gli anni successivi il calcolo è identico e si chiameranno T2, T3...            


Note


1. Con PGI lo Stato offre una riduzione delle imposte in modo trasparente, democratico, equo e senza opacità per tutti i residenti, diventa inoltre una importante attrazione per aziende sia nazionali che estere che vogliono programmare investimenti a medio lungo periodo.

2. Per lo Stato PGI è inoltre una importante fonte diretta e indiretta di sviluppo economico e sociale.

3. In prima offerta ogni soggetto residente ha diritto all’acquisto di almeno un PGI.

4. PGI sono di interesse anche per chi al momento non è portatore di reddito sufficiente, poichè la valenza del titolo è graduata su una prospettiva di crescita economica data dal progetto stesso.

5. L’operazione assicura una riduzione dell’evasione fiscale. 

6. PGI è socialmente equo poichè tutti i residenti possono partecipare. 

7. Nel caso di decesso di persona fisica sottoscrittrice di PGI, durante la prima fase di avvicinamento, una polizza restituirà il capitale residuo.

8. Apposite norme regoleranno la cessione, la quotazione e come gestire nel bilancio impresa/stato il PGI.

9. PGI può essere di interesse per qualunque Stato, le percentuali indicate sono indicative.

 


PGI Paper Government Investment  

23.2 2018 - All Rights Reserved – copyright

Info, wm@consultbank.com

Torna su